Il linguaggio dei colori: l’armocromia nell’arredamento di interni

Dic 23, 2022

I colori hanno un ruolo determinante quando si tratta di dover abbellire la propria casa. Per questa ragione, negli ultimi anni, gli esperti del settore hanno deciso di porre sempre più attenzione a quelle teorie pensate per valorizzare al meglio tutte le stanze di un’abitazione. Una di quelle che sta riscuotendo maggior successo è sicuramente l’armocromia.

Si tratta di una metodologia volta a individuare le palette ideali con cui enfatizzare al meglio l’arredamento di interni, partendo dalle preferenze personali e dallo stile che si desidera dare ai singoli ambienti. Quattro gruppi che prendono i nomi delle stagioni che si differenziano per sottotono (caldo o freddo), valore (chiaro o scuro) e intensità (alta o bassa).

Una scelta che parte dall’accostamento di tinte primarie (giallo, rosso e blu), secondarie (verde, arancione e viola) e terziarie che, insieme, ricreano atmosfere serene e danno vita a luoghi confortevoli. Grazie a dei semplici accorgimenti, è possibile cambiare la percezione visiva della casa e dare vita a soluzioni intense e di design.

Pronto a scoprire le caratteristiche e i colori predominanti di ogni stagione?

Arredamento di interni con i colori della primavera

La manifestazione più rappresentativa della primavera è sicuramente la natura che torna a prendere vita. Ecco perché il materiale maggiormente utilizzato è il legno mentre le tonalità che contraddistinguono questa palette sono calde e chiare come fragola, cammello e verde brillante. Partendo da queste nuances è possibile vivacizzare la sala, la cucina e la camera, e rendere ogni angolo dell’abitazione di Modena e Bologna accogliente e ospitale.

Se si desidera ottenere questo risultato, è molto importante seguire alcuni piccoli escamotages, come ad esempio quello di creare un forte contrasto all’interno della stanza. Ai nostri clienti che amano degli ambienti luminosi, suggeriamo un colore neutro per le pareti e i mobili accostati a dei toni accesi per l’arredamento per interni come sedie, cuscini e tende. A chi invece preferisce una casa di forte impatto consigliamo di tinteggiare le pareti di giallo, corallo e blu e prediligere accessori con le sfumature neutre del bianco e del grigio.

Grazie alla sua elevata versatilità, questa palette viene utilizzata sia da chi ama gli stili classici sia da chi invece preferisce quelli più moderni ma dall’animo romantico, in quanto riesce a donare luce a ogni ambiente in cui viene inserita.

Palette estate, i colori per l’arredamento di interni

Al contrario di quanto si possa pensare, l’estate è caratterizzata da tonalità fredde e pastello come cipria, azzurro polvere, lavanda e madreperla. Si tratta quindi di nuances delicate ideali sia per chi ama gli stili provenzali e shabby sia per chi invece preferisce le linee nette e pulite di quelli nordici.

Tra i colori immancabili per chi desidera questo tipo di arredamento di interni spiccano le sfumature del grigio e del tortora, da utilizzare anche sul parquet e per i rivestimenti delle pareti. Il tessuto maggiormente utilizzato per dare vita a spazi estrosi e ricchi di personalità è invece il velluto. Grazie alle sue linee morbide e sinuose, riesce a donare all’ambiente circostante un aspetto elegante e allo stesso tempo estroso.

La camera da letto è, ad esempio, una delle stanze che viene maggiormente arredata con questa palette. Infatti, grazie a testate azzurro pastello, armadi beige e lenzuola rosa antico, riesce a favorire il sonno e il risposo ricreando un ambiente rilassante.

Arredamento di interni con i colori dell’autunno

La stagione autunno, similmente alla primavera, riprende le sfumature che la natura mostra durante questo periodo dell’anno. Spiccano perciò tonalità calde ma scure come il rosso, l’ocra e l’ottanio che riescono a tingere non solo gli ambienti esterni ma anche i mobili di casa.

Se si decide di utilizzare questi colori per i propri arredamenti di interni di Modena e Bologna, suggeriamo di abbinarli a stili lussuosi oppure boho per ricreare un’atmosfera casual ma allo stesso tempo di classe. Anche in questo caso giocare sui contrasti è molto importante perché si riesce a trasmette più calore e accoglienza.

Uno dei luoghi in cui è possibile utilizzare i toni dell’autunno è sicuramente il salotto, cuore pulsante di qualsiasi abitazione. Se si tratta di uno spazio intimo e modesto ti consigliamo di prediligere delle tinte chiare per le pareti e dare sfogo alla fantasia colorando l’ambiente con arredi arancioni, senape e marroni. Al contrario, se la stanza è ampia e luminosa è possibile utilizzare queste tonalità per pitturare i muri e prediligere l’avorio e il crema per le tende, le sedie e i cuscini.

Palette inverno, i colori per l’arredamento di interni

La palette invernale è perfetta per gli stili moderni ed eccentrici oppure minimal pop in quanto presenta dei toni scuri ma brillanti come il viola, il blu elettrico e il rosso granata, da affiancare sia al bianco acceso che al nero.

Dati i suoi colori di forte impatto, dona all’ambiente un tocco raffinato e moderno che consente di essere abbinato a materiali come l’acciaio, i metalli verniciati e la pelle. Li troviamo spesso, perciò, nell’arredamento per interni di uffici e studi privati ma possono essere utilizzati in qualsiasi angolo della casa.

Il bagno, ad esempio, è un luogo che viene spesso associato a tonalità tenui e delicate ma che si presta anche per le nuances prugna, corvino e notte. Scegliendo queste tinte per i mobiletti o per le pareti, si dà vita a uno spazio elegante e diverso dal solito che può spiccare per il suo aspetto chic ed eccentrico.

Se stai cercando a Modena e Bologna un’azienda specializzata nella realizzazione di arredamenti per interni basata sull’armocromia, fissa un appuntamento con uno dei nostri designer.

Fesani Help Chat
Invia con WhatsApp