La pratica Feng Shui: energia positiva in casa grazie a 6 semplici regole

Nov 9, 2021

Vivere in pace e in serenità nella propria casa è il desiderio di tutti, però per raggiungere questo traguardo è necessario che l’energia aleggiante nell’aria sia quanto più positiva possibile. La pratica Feng Shui può aiutarci, perché permette di organizzare le stanze e l’arredo in modo da influenzare le forze spirituali. Inutile aggiungere che anche chi abita o si trova in un luogo così ordinato ne trarrà immediatamente giovamento, essendo questa filosofia orientata al benessere dell’individuo.

In che cosa consiste la pratica Feng Shui per l’arredamento?

Come interior designer, possiamo aiutarti ad applicare questa filosofia direttamente a casa tua. L’arte Feng Shui concepisce lo spazio domestico (e non solo) come un ambiente capace di adattarsi al nostro stato d’animo e alle attività che svolgiamo al suo interno.

Da circa 10 anni, l’interior design e l’architettura intendono ricreare posti piacevoli e armoniosi tramite ad esempio l’installazione di luci, la disposizione dell’arredamento e la presenza di piante. In ogni casa e in ogni ufficio, l’energia positiva rischia di essere ostacolata da mobili posizionati in modo sbagliato o pareti che ne impediscono il fluire: ci sono dei piccoli accorgimenti da adottare per evitare tutto ciò.

Noi professionisti siamo in grado di mettere in pratica il Feng Shui senza alcuna difficoltà per rendere equilibrato qualsiasi tipo di locale, osservando alcune regole che ti illustreremo nelle prossime sezioni.

Arreda la casa in perfetto stile Feng Shui

In ogni casa e, più in generale, in ogni edificio sono presenti forze energetiche che interagiscono con chi è presente, ma che rischiano di essere soffocate. Per comprendere meglio ciò che intendiamo, facciamo qualche rapido esempio.

La collocazione della camera da letto, ovvero se a Sud o a Nord, può influenzare notevolmente il sonno. Inoltre, la scelta del colore della stanza può addirittura modificare la qualità del riposo, rilassando o agitando in base alla cromia e alla tonalità scelte. Infine, è caldamente sconsigliato appendere specchi per un motivo ben preciso, che spiegheremo tra breve.

Altri comportamenti da adottare in linea con il Feng Shui sono facilmente deducibili, come sistemare i vari spazi, non lasciare mai aperto il coperchio dei cestini della spazzatura e abbassare la tavoletta del wc onde evitare che le energie negative entrino nel nostro quotidiano. Anche tenere in ordine l’ingresso è fondamentale, perché è la principale via attraverso la quale passano le forze esterne.

Noi interior designer non stravolgeremo la tua casa o il tuo ufficio per adattarli alla pratica Feng Shui, ma per il tuo benessere applicheremo strategie mirate che influiranno notevolmente sull’ambiente e il tuo umore. Vediamo ora quali sono.

Le 6 regole fondamentali della pratica Feng Shui

Il luogo in cui ti trovi ti fa sentire bene? Casa e ufficio dovrebbero essere ambienti in cui corpo e mente possono potenzialmente rilassarsi e rigenerarsi, grazie alla libertà di esprimersi in tutto e per tutto. Se così fosse, allora uscendo dovresti sentirti pronto ad affrontare la vita fuori dalle mura che percepisci come famigliari. In fondo, Feng Shui altro non è che la scienza o l’arte capace di armonizzare le energie di un posto, aiutando chi si trova al suo interno a reintegrare salute, benessere e felicità.

Noi professionisti dell’interior design ci occupiamo di realizzare tutto questo. Affidarsi all’aiuto di un esperto è fondamentale non solo per ricreare spazi di pace e serenità, ma anche per imparare a conservare questo stato nella migliore delle maniere. Adesso ti illustreremo alcuni fondamentali concetti simbolo del Feng Shui che potremo applicare insieme.

1. ORDINE

Prima di progettare o riprogettare un ambiente secondo la pratica Feng Shui, è fondamentale lasciarsi alle spalle il superfluo. Se ciò non viene fatto, si rischia di influire negativamente sull’aura circostante: rimuovere ciò che non serve e tenere soltanto l’utile è un passo fondamentale per accogliere questo nuovo stile di vita. Inoltre, sconsigliamo di sparpagliare oggetti e vestiti per la casa senza criterio, soprattutto a terra, perché “intralcerebbero” letteralmente le energie positive che scorrono.

2. COLORI

Secondo il Feng Shui, ogni stanza richiede una campionatura di colori ben precisa, che deve essere in linea con la sua funzione. Per fare qualche esempio, i colori rosso e arancione facilitano la conversazione, perciò sono adatti ad un salotto. Per dormire, è meglio scegliere una tonalità tra il verde e blu, mentre per la cucina il giallo è perfetto, perché stimola l’appetito. Adesso vediamo ulteriori dettagli dei colori e della loro collocazione:

  • Verde: colore delle piante e della natura, simboleggia la crescita e lo studio. Si colloca ad Est, adatto soprattutto per le aree studio;
  • Rosso: vita animale e apprendimento, è di buon auspicio, soprattutto se accostato al nero. Va posizionato a Sud;
  • Giallo: vita sul pianeta, rappresenta la longevità e il buon umore. Il suo luogo ideale è il centro della stanza;
  • Bianco: denaro, è usato nei luoghi pubblici per richiamare la buona fortuna. Anche lui si deve piazzare al centro;
  • Nero: riposo, è in relazione alla decantazione delle idee. Si trova a Nord.

3. MOBILI

La loro corretta collocazione stimola in noi una sensazione di piacere, perché ci invita a sostare in quel determinato luogo. Gli arredi vanno disposti in modo da non ostacolare il flusso di energia positiva che scorre in una stanza. Difatti, stando alle regole del Feng Shui, vanno evitati mobili appuntiti e particolarmente ingombranti.

4. SPECCHI

Riflettono la luce e gli influssi benefici, quindi sono sconsigliati dalla pratica Feng Shui soprattutto nelle camere da letto. Interferiscono con il rilassamento e con la concentrazione, di conseguenza non si dovrebbero porre neppure nelle postazioni di studio o di lavoro. È invece possibile posizionare uno specchio di fronte alla porta di ingresso, a patto che non sia una figura intera.

5. FINESTRE

Devono essere grandi e senza tende scure o pesanti, che potrebbero ostacolare la luce naturale. Nel caso in cui la stanza si affacci sulla strada, consigliamo colori neutri e chiari per ostacolare la visibilità, senza perdere gli influssi caldi trasmessi dal sole.

6. MATERIALI

Secondo il Feng Shui, si devono preferire componenti naturali, come il legno per pavimenti, infissi e porte, perché crea una continuità visiva e favorisce un ambiente più caldo rispetto a plastica e metalli. La stessa cosa vale anche per le scale, laddove possibile.

Realizza la tua nuova casa Feng Shui insieme a noi!

Attualmente il Feng Shui sta spopolando e numerosi sono i professionisti che si avvicinano a questa pratica, ai suoi antichi insegnamenti. Si sposa armonicamente con il moderno interior color design, perciò, per quanto sia lontana dalla nostra cultura, l’efficacia di questa filosofia è stata più volte attestata.

Il Feng Shui rappresenta un prezioso alleato per ogni designer di interni che desideri creare spazi accoglienti in perfetta armonia con il resto della casa o dell’ufficio, per assicurare la tranquillità e la serenità di coloro che ci trascorrono la maggior parte del tempo.

Se vuoi realizzare anche tu una casa in linea con la pratica Feng Shui, non esitare a rivolgerti ad un esperto del settore, che saprà guidarti passo dopo passo in questa ricerca della pace interiore. Soltanto così riuscirai ad accogliere a piene mani il flusso di energia positiva che aleggia nelle varie stanze e ti sentirai rinato!

Fesani Help Chat
Invia con WhatsApp